Provincia di Plzeň - paradiso per i turisti (Il portale turistico della provincia di Plzeň) 
PrimaveraEstateAutunnoInverno

ITEP 2013

This year is the tenth time you can look forward to a tourism fair Pilsen Region ITEP 2014. Come take a look again to the TJ Locomotive Plzen from 25th to 27th of September. You are welcome.

Natura

Natura

La natura della regione di Pilsen è straordinariamente variegata. Partendo dalla zona montuosa della Šumava e della foresta Boema, sul confine occidentale con la Baviera, attraversando la parte pedemontana della Šumava fino a raggiungere la parte interna della regione con le sue ondulazioni, e, ovunque, potrete ammirare il paesaggio con le sue coltivazioni, le sue pittoresche cittadine, i suoi paesi, le sue ricche zone boscose ed il suo complesso di laghi e stagni. Tipici della regione sono i fiumi incastonati in profondi canyon ed in particolare il fiume Úhlava in Šumava ed all’interno i canyon Střela vicino a Rabštejn e Berounka sotto Pilsen. Rientrano parzialmente nella nostra regione anche le zone protette di Křivoklát e Slavkovský les.

La regione di Pilsen è quella più ricca di parchi, 23, fra tutte le regioni della repubblica Ceca e vanta inoltre anche 177 zone, di limitate dimensioni, sottoposte ad un regime di protezione speciale. Altre zone interessanti dal punto di vista naturale sono anche nei dintorni di Pilsen e di altre città. La più grande riserva naturale, con più di 300 ha di superficie, è quella formata dal gran canyon del fiume Střela. Nelle vicinanze dei torrenti e dei ruscelli troverete molti angoli romantici come ad esempio vicino al torrente Kosí e Úterský oppure vicino al castello di Gutštejn nella valle di Hadovka. Per una migliore informazione dei visitatori, nei luoghi più inte­ressanti, sono stati istituiti dei percorsi documentativi.

A testimoniare il miglioramento dell’ambiente ha contribuito, oltre alla isti­tuzione del parco nazionale di Šumava ed al suo inserimento tra le riserve biosferiche dell’UNESCO, soprattutto il ritorno di alcune specie animali da lungo tempo assenti dalla zona. In Šumava potrete ammirare la lontra, la lince, il gallo cedrone e, nella foresta Boema, il castoro europeo. Alcuni complessi sono considerati riserve per la preserva­zione degli uccelli. Nei torrenti e negli stagni sono tornati anche i gamberi che, come è risaputo, necessitano di acque molto pulite per poter sopravvivere.

    I boschi, che ricoprono circa il 40% del territorio della regione, sono per la maggior parte accessibili sia ai turisti che a coloro che raccolgono funghi o i vari frutti di bosco. La maggior parte dei boschi è formata da monocolture di abete e pino. I più grandi complessi boscosi si trovano nelle zone a minore intensità abita­tiva e cioè a Brdy e nella zona di Radeč, a nord di Pilsen, nella zona di Manětín e nelle vicinanze di Konstantinovy Lázně. Nella provincia di Klatovy sono tipici i boschi misti delle alture Ždánovská e Chudenická. Vicino a Chudenice si trova anche il giardino dove, tra le piante che vi vengono coltivate, domina il «Douglas a foglia di tasso». Al­tresì protette sono alcune piante solitarie come alcuni gruppi di alberi. Vi sentirete addirittura piccolissimi quando passerete accanto a frondosi filari di alberi giganteschi come, ad esempio, la Kilometrovka, vicino a Pilsen, che conduceva al paese, ormai scomparso, di Ferdinandovo Údolí vicino a Železná Ruda, oppure il filare che và da Tachov a Světce. L’originale vegetazione dei boschi secolari si è salvata nelle zone protette di Čerchovské hvozdy, Tišina e Bučina vicino a Žďár nella foresta Boema, a Chejlava e a Chynínské buky a sud della regione di Pilsen.

Anche facendo un elenco ristretto delle zone interessanti sarà chiaro quanto sia variegato il paesaggio della regione di Pilsen e quante particolarità potrà trovarvi un attento visitatore. I laghi Černé e Čertovo, in Šumava, sono le zone protette più antiche della regione. Il laghetto di Hromnice, a nord di Pilsen, ricorda come anticamente vi venisse estratta l’ardesia per la produzione di acido solforico, il cono di Příšov il vulcano più a sud del massiccio Boemo. Di origine vulcanica è anche la collina di Krasíkov. Le rocce di Andrejška, sotto il castello di Radyně, Loupensko e le rocce di Tupadla sono state dichiarate monumenti della natura. Sul fianco del pianoro di Kozelka, vicino a Nečtiny e sulla collina Polínský si trovano le palestre di roccia. Nei boschi vicino a Žihle troverete le rocce oscillanti ed i giganteschi massi di granito chiamati «U báby» e «U lomu». In provincia di Sušice e di Klatovy ci sono zone calcaree molto interessanti come ad esempio il laghetto vicino a Čepice, la grotta Strašínská, non accessibile, e la cava di Loreta con le sue colonie di pipistrelli. Vale la pena di ricordare anche i giacimenti di trilobiti che si trovano nella zona di Rokycany e Jezírka sul torrente Zbirožský, il giacimento di fossili di flora del periodo carbonico e l’uscita della miniera di carbone di Bašta vicino a Radnice.

 

   La natura, nel tempo, e stata poi completata dall’opera dell’uomo. Canali e gore sono l’aspetto piu visibile di queste opere mentre altre, ormai, non sono piu distinguibili. Anche i cimiteri dei Celti sono stati completamente inglobati nella natura stessa cosi come gli insediamenti fortificati slavi, le tracce dei sentieri commerciali medioevali, paesi e casolari che qualche diecina di anni orsono erano ancora abitati e che oggi sono scomparsi. Posti cosi si trovano in Šumava e nella foresta Boema. A loro testimonianza sono rimasti oggi solamente gruppi di piante, le croci dove una volta c’erano le chiese, le cappelle ricostruite, croci e cimiteri.

Last changed by: Beránek Filip (23.06.2010)

 


 

Specify Destinations:

Mapa okresů

TachovDomažliceKlatovyRokycanyPilsen-NorthPilsen-SouthPilsen-City

Name 

District 

Type